Gusto e Territorio, binomio perfetto nel Viaggio Birrogastronomico del Lago di Como


Mercoledì 16 Settembre, Slow food e il Birrificio di Como si sono incontrati per un percorso di degustazione di sapori inediti, che hanno assistito principalmente all’abbinamento della birra artigianale, con alcune specialità lariane di pesce di lago, in un perfetto connubio di tradizione e attualità.

Ad accompagnarci in questa serata a tema, il titolare del Birrificio di Como Beppe Scotti e il Fiduciario della Condotta Antonio Moglia, accompagnato dal socio l’agronomo Pierluigi Gatti.

Il Menù, a base di pesce fornito da Azienda Specialità Lariane, è stato curato dallo Chef Gianmario Carta.

Il percorso ha avuto inizio con l’antipasto di pesce in carpione sostenuto dalla Birra Superweisss, e seguito dal missoltino, accompagnato da trota salmonata, con bis di polenta bianca e gialla macinate a pietra, per l’ ambrata Roxanne. Per finale sono stati serviti due dessert dolci locali, il Masigott e la quasi scomparsa Rusumada, unamerenda energetica preparata per l’occasione in chiave moderna con la birra, anziché il vino, e accompagnata dalla Winterbier Stria.

Il Birrificio di Como è un punto di riferimento per la città e non solo. Da molte aree della Lombardia accorrono clienti alla ricerca di una buona birra, ed è proprio in questo impianto, uno dei migliori e più grandeper superficie in Italia, nel quale si produconoartigianalmente diverse tipologie di birra, su ispirazione dei più noti stili brassicoli. Il tocco di creatività è del Mastro Birraio Andrea Bravi che sta ora sperimentando una birra biologica. Al timone di questo importante Birrificio è il Gruppo Ethos, un gruppo che vanta la gestione di dieci ristoranti, un’azienda agricola e un agriturismo, oltre ad attività di consulenza nel settore. Un leader nella Ristorazione italiana che vuole valorizzare il territorio, mantenendo alta l’attenzioneverso l’impatto sociale, ambientale ed etico, aspetti che incontrano la mission di Slow Food di Como. Insomma possiamo commentare come un incontro culturale esclusivo, gradito dai partecipanti. Antonio Moglia e Pierluigi Gatti hanno raccontato il valore che può rappresentare il territorio del Lago di Como con le peculiarità della cucina locale, forse un accostamento curioso ma certamente da conoscere.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.